Home / News ed Eventi

Condividi
10/04/2013

P.C.T - D. I. telematici nome file allegati

Cari Colleghi,

Decreti ingiuntivi telematici
 
nell’ambito della tradizionale, proficua collaborazione tra Avvocati e Magistrati del Foro genovese, sono a segnalarVi l’opportunità che, nella procedura monitoria telematica, i file relativi agli allegati generici (ossia alle produzioni vere e proprie) vengano denominati non già solo “allegato 1”, “allegato 2”, bensì con sintetico riferimento, oltre che al numero d’ordine, anche contenuto del documento di cui essi constano. Così, ad es., “allegato 1 (contratto in data ….)”; “allegato 2 (fattura n. …. del ….)”.

Tanto, onde consentire al Giudice assegnatario della procedura monitoria di scorgere già dal nome del file i documenti di interesse (senza doverli aprire, per comprendere quale documento essi racchiudano).

L’adozione di questa pratica prescrizione consentirà di reciprocamente agevolare gli uni l’attività degli altri, atteso che il Magistrato potrà più agevolmente compulsare il fascicolo, con conseguente riduzione dei tempi di emissione del provvedimento.

Con i miei migliori saluti.

 
Mauro Ferrando
Consigliere per l’Informatica ed il Processo Telematico

Condividi
Si informa che dal 1° marzo 2010 sono cambiate le modalità di iscrizione alla scuola forense.   Il versamento della quota dovrà essere effettuato solo tramite bonifico bancario a:   Banca CARIGE ag. 43 - Palazzo di Giustizia   IBAN IT39 X061 7501 5910 0000 0333 880   Causale: Iscrizione...
Condividi
Condividi
Con l'auspicio che intervenga un ripensamento o quantomeno un differimento,  si ricorda a tutti i Colleghi che il 12 maggio 2009 è allo stato il termine ultimo per gli adempimenti previsti dalla normativa sulla Sicurezza nei posti di lavoro (T.U.   D. Lgs. 81/2008)
Condividi
Il Dirigente dell' U.N.E.P comunica che causa sciopero, indetto per il 24 ottobre 2014, gli uffici potrebbero avere una limitazione di orario.
Condividi
Condividi
UNITA IMMOBILIARI URBANE A DESTINAZIONE SPECIALE E PARTICOLARE- NUOVI CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELL OGGETTO DELLA STIMA DIRETTA - CIRCOLARE 2E E NUOVA VERSIONE DEL DOCFA -