Home / News ed Eventi

Condividi

Accesso Anagrafe Tributaria - protocollo d'intesa con Agenzia dell'Entrate Coa Genova e Tribunale di Genova

In data 4 settembre 2017., il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Genova, l’Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale della Liguria ed il Tribunale di Genova, hanno siglato un Protocollo d’Intesa (visibile sul sito del C.O.A.) che detta criteri condivisi di semplificazione relativi all’iter delle istanze presentate ai sensi del combinato disposto degli articoli 492-bis c.p.c. , 155-quinquies e 155-sexies disp. att. c.p.c. che, come è noto, consentono ai creditori (e, per essi, ai loro difensori) - previa autorizzazione giudiziaria - di accedere alle informazioni contenute, tra le altre, nella banca dati dell’Anagrafe Tributaria, ivi incluso l’Archivio dei rapporti finanziari.
 
Il Protocollo, primo in Italia - frutto della proficua collaborazione sempre attiva, tra il C.O.A. di Genova e le Istituzioni – assicura la celerità dell’accesso a tale banca dati.

Il citato documento chiarisce, poi, a beneficio di tutti i soggetti coinvolti nell’iter autorizzativo (altresì realizzando il contemperamento degli interessi della parte creditrice con quello della parte debitrice):

  •  con quali modalità (telematiche ma anche cartacee) presentare l’istanza;
  •  quali documenti allegarvi;
  •  quale sia l’efficacia temporale del provvedimento autorizzativo del Tribunale, e quando esso possa essere integrato o debba invece essere reiterato;
  •  quali siano i dati che, nella generalità dei casi, l’Agenzia fornirà;
  •  a quale periodo (ed anno fiscale) detti dati si riferiranno;
  •  a quali condizioni l’accesso potrà essere esteso a dati ulteriori, o periodi più risalenti.

Qui evidenziato link al sito dell’Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale della Liguria http://liguria.agenziaentrate.it/?id=11846  , utile per scaricare la modulistica occorrente
(comunque anche qui sotto per comodità) .

Il Protocollo rappresenta un importante passo che va nel solco della sempre maggior trasparenza nei rapporti tra l’Avvocatura e la Pubblica Amministrazione, al fine altresì di rendere più chiaro ed agevole il lavoro dell’Avvocato.